Desktop applications

Applicazioni per la produttività

Le applicazioni per la produttività vengono utilizzate per la modifica di file come testi, presentazioni, fogli di calcolo e altri formati comunemente utilizzati in un ambiente di ufficio. Queste applicazioni sono solitamente organizzate in collezioni chiamate suite per ufficio.

Per molto tempo, la suite per ufficio più utilizzata in Linux è stata la suite OpenOffice.org, una versione open source della suite StarOffice rilasciata da Sun Microsystems. Alcuni anni dopo Sun è stata acquisita da Oracle Corporation, che a sua volta ha trasferito il progetto alla Apache Foundation e OpenOffice.org è stato rinominato in Apache OpenOffice. Nel frattempo, un’altra suite per ufficio basata sullo stesso codice sorgente è stata rilasciata da Document Foundation, che la chiamava LibreOffice.

I due progetti hanno le stesse caratteristiche di base e sono compatibili con i formati di documento di Microsoft Office. Tuttavia, il formato di documento preferito è il formato Open Document, un formato di file completamente aperto e standardizzato ISO. L’utilizzo di file ODF garantisce che i documenti possano essere trasferiti tra sistemi operativi e applicazioni da diversi fornitori, ad esempio Microsoft Office.

Le principali applicazioni offerte da OpenOffice/LibreOffice sono:

Writer

Editor di testoCalc

SpreadsheetsPress

PresentazioniDisegnare

Disegno vettoriale Math

Matematica FormulasBase

Database

Sia LibreOffice che Apache OpenOffice sono software open source, ma concessi con licenza diversa. LibreOffice con LGPLv3 e Apache OpenOffice con Apache License 2.0. Le differenze tra licenze consentono a LibreOffice di poter incorporare i miglioramenti apportati da Apache OpenOffice, viceversa ad Apache OpenOffice non è consentito incorporare miglioramenti apportati da LibreOffice. Questo, e una comunità più attiva di sviluppatori, sono il motivo per cui la maggior parte delle distribuzioni adotta LibreOffice come suite per ufficio predefinita.

Navigazione Web

Per la maggior parte degli utenti, lo scopo principale di un computer è quello di fornire l’accesso a Internet. Al giorno d’oggi, le pagine web possono funzionare come app complete, con il vantaggio di essere accessibili da qualsiasi luogo, senza la necessità di installare software aggiuntivi. Ciò rende il browser web l’applicazione più importante del sistema operativo, almeno per l’utente medio.

Una delle migliori fonti per conoscere lo sviluppo web è il MDN Web Docs, disponibile su Mantenuta by Mozilla, il sito è pieno di tutorial per principianti e materiali di riferimento sulla maggior parte delle moderne tecnologie web.

I principali browser web nell’ambiente Linux sono Google Chrome e Mozilla Firefox. Chrome è un browser web gestito da Google ma si basa sul browser open source denominato Chromium, che può essere installato utilizzando il gestore di pacchetti della distribuzione ed è completamente compatibile con Chrome. Firefox, mantenuto da Mozilla, un’organizzazione no-profit, è un browser le cui origini sono legate a Netscape, il primo browser web popolare ad adottare il modello open source. La Fondazione Mozilla è profondamente coinvolta nello sviluppo degli standard aperti alla base del web moderno.

Mozilla sviluppa anche altre applicazioni, come il client di posta elettronica Thunderbird. Molti utenti scelgono di utilizzare webmail invece di un’applicazione di posta elettronica dedicata, ma un client come Thunderbird offre funzionalità aggiuntive e si integra meglio con altre applicazioni sul desktop.

Grafica e Applicazioni Multimediali

Rispetto alle applicazioni web disponibili, le applicazioni desktop sono ancora l’opzione migliore per la creazione di contenuti multimediali. Le attività multimediali correlate come il rendering video richiedono spesso elevate quantità di risorse di sistema, che sono meglio gestite da un’applicazione desktop locale. Alcune delle applicazioni multimediali più popolari per l’ambiente Linux e i loro usi sono elencati di seguito.

Blender

Un renderer 3D per creare animazioni. Blender può anche essere utilizzato per esportare oggetti 3D da stampare da una stampante 3D.

Gimp

Un editor di immagini completo, che può essere confrontato con Adobe Photoshop, ma ha i suoi concetti e strumenti per lavorare con le immagini. GIMP può essere usato per creare, modificare e salvare la maggior parte dei file bitmap, come JPEG, PNG, GIF, TIFF e molti altri.

Inkscape

Un editor di grafica vettoriale, simile a Corel Draw o Adobe Illustrator. Il formato predefinito di Inkscape è SVG, che è uno standard aperto per la grafica vettoriale. I file SVG possono essere aperti da qualsiasi browser web e, per la sua natura come grafica vettoriale, possono essere utilizzati in layout flessibili di pagine web.

Audacity

Un editor audio. Audacity può essere usato per filtrare, applicare effetti e convertire tra molti formati audio diversi, come MP3, WAV, OGG, FLAC, ecc

ImageMagick

ImageMagick è uno strumento a riga di comando per convertire e modificare la maggior parte dei tipi di file immagine. Può anche essere utilizzato per creare documenti PDF da file di immagine e viceversa.

Ci sono anche molte applicazioni dedicate alla riproduzione multimediale. L’applicazione più popolare per la riproduzione video è VLC, ma alcuni utenti preferiscono altre alternative, come smplayer. La riproduzione musicale locale ha anche molte opzioni, come Audacious, Banshee e Amarok, che può anche gestire una raccolta di file audio locali.